La Chirurgia mininvasiva in implantologia
25/10/2016

La Chirurgia mininvasiva in implantologia

PROGRAMMA :

  • La Chirurgia mininvasiva in implantologia : semplice , conveniente ed affidabile
  • Evoluzione delle superfici implantari
  • Nuove opportunità di trattamento : perché essere mininvasivi
  • Riscontri della esperienza clinica
  • Coffee Break
  • Indicazioni all’utilizzo di impianti corti
  • Casi clinici esemplificativi
  • Video chirurgici
  • Conclusioni


ABSTRACT

La realtà della professione odontoiatrica , ha fortemente modificato negli ultimi tempi il rapporto fra dentisti e pazienti , condizionando ulteriormente  l’approccio terapeutico nei confronti di pazienti spesso ansiosi, con difficoltà economiche e tentati dalle "sirene" delle terapie low cost.
Oggi l’odontoiatra deve essere in grado di offrire una gamma di opportunità terapeutiche che nel rispetto della qualità e affidabilità clinica delle proposte, possano permettere di rispondere alle esigenze dei pazienti in tempi brevi, senza dover ricorrere necessariamente a trattamenti impegnativi viziati spesso da complicanze e da costi non sostenibili.
Tecniche chirurgiche quali , grande rialzo del seno mascellare , traslazione del nervo alveolare inferiore , impianti pterigoidei e prelievi ossei dalla teca cranica, sono certamente interessanti e stimolanti chirurgicamente , ma trovano sempre minor riscontro clinico per gli alti costi e le possibili complicanze .
Oggi l’utilizzo di impianti short ed ultra-short permette di risolvere con soddisfazione la riabilitazione delle selle edentule distali superiori e inferiori senza dover necessariamente far ricorso a complessi programmi di riabilitazione.
Ovviamente bisognerà attendere che i tanti studi clinici in corso , diano risultati a medio e lungo termine in termini di successo implantare e soddisfacimento dei pazienti